Contenuto principale

Messaggio di avviso

1 1

“Il viaggio è una specie di porta attraverso la quale si esce dalla realtà
come per penetrare in una realtà inesplorata, che sembra un sogno.”
(Guy De Maupassant)

Durante le due settimane trascorse a New York lo scorso mese, abbiamo potuto sperimentare quanto questa frase sia vera: sembrava proprio di vivere in un sogno.
Il nostro viaggio è iniziato il 3 settembre, con un volo di nove ore che appariva interminabile. Appena arrivati, ci siamo trovati catapultati in una realtà completamente diversa dalla nostra, che eravamo abituati a osservare solamente in televisione. Da quel momento le nostre giornate hanno visto un alternarsi di ore di lezione e visite per la città che poco alla volta ci hanno fatto scoprire aspetti nuovi della Grande Mela.
Qualche parola in più va spesa riguardo alla scuola: dal lunedì al venerdì, ogni mattina, abbiamo frequentato la St. Giles School of English, situata accanto all’Empire State Building, nel cuore di Manhattan, e che ha numerose sedi in vari paesi anglofoni. Essa ci ha permesso, nonostante la corta permanenza, di migliorare il nostro livello d’inglese, e questo non è dovuto soltanto alle valide lezioni degli insegnanti, ma anche al fatto che, essendo le moltissime classi formate solo da una decina di persone, ognuno di noi aveva ben poche occasioni di parlare l’italiano, ed era anzi costretto a sforzarsi con la lingua straniera per relazionarsi con persone provenienti da ogni parte del mondo. Persone sulle quali ci sarebbe molto altro da dire, così come sulle amicizie strette, le emozioni provate e i bei momenti vissuti, ma è davvero impossibile descrivere tutto ciò a parole.
Non resta che ringraziare il professor Germondani e la professoressa Cappa, che ci hanno accompagnato in quest’avventura e ci hanno dato la possibilità di vivere una magnifica esperienza che ricorderemo per sempre.

Ilaria Crucianelli, Giulia Tomassini, Mirco Cuccu - IV A Scientifico

 

Condividi su FacebookCondividi su Google PlusCondividi su TwitterCondividi su LinkedIn

Si informano i gentili utenti che si è verificato un guasto alla linea telefonica nella zona del polo scolastico provinciale, in via Madonna delle carceri a Camerino.
In attesa del ripristino delle linee telefoniche e di internet si prega di chiamare, per le urgenze, il seguente numero 0737.633067.

Camerino, 3 ottobre 2017

Il Dirigente Scolastico
Prof. Francesco Rosati

Condividi su FacebookCondividi su Google PlusCondividi su TwitterCondividi su LinkedIn

I Licei di Camerino esprimono le più sentite e sincere condoglianze alla comunità scolastica del Liceo “Filippo Buonarroti” di Pisa per la perdita della Dirigente Scolastica Mariangela Chiapparelli.
Nei giorni in cui siamo stati ospiti a Pisa, in occasione del gemellaggio stipulato il 24 marzo scorso, ho avuto modo di apprezzare le straordinarie doti umane e professionali della Dirigente Mariangela, particolarmente colpita dagli eventi sismici che hanno interessato il nostro territorio.
Sul sito del Liceo Buonarroti si legge: La sua generosa presenza l'ha resa in questi anni un punto di riferimento sicuro per genitori, studenti e per tutto il personale della scuola. L'attenzione alla persona, la centralità dello studente nel progetto didattico del Liceo, uno spiccato senso di umanità hanno lasciato un'impronta profonda nella storia della nostra scuola e una eredità imprescindibile per il futuro”.
L’intenzione delle due scuole è di portare avanti, nel nome della Dirigente, i progetti scientifici già programmati e dare continuità e sostanza al gemellaggio.

Il Dirigente Scolastico
Prof. Francesco Rosati

Condividi su FacebookCondividi su Google PlusCondividi su TwitterCondividi su LinkedIn