Contenuto principale

Messaggio di avviso

1 1

orientamento universit bis
Sabato 17 Febbraio, ai Licei di Camerino, si è svolto un interessante incontro che ha visto generazioni a confronto. Esso è consistito nella partecipazione di cinque ex studenti dell’Istituto, invitati ad esporre la propria esperienza universitaria ed eventuali consapevolezze sorte da essa. La scaletta dell'incontro ha visto un'iniziale presentazione dei corsi di laurea "rappresentati" dagli invitati (scienze motorie e sportive, scienze politiche, giurisprudenza, mediazione linguistica, medicina), uno sguardo generale riguardante i tecnicismi dell'organizzazione universitaria italiana, di cui solitamente gli studenti sono all'oscuro, ed un successivo momento volto al chiarimento delle molteplici perplessità degli studenti, attraverso domande libere.
Si è rivelato un interessante scambio di opinioni che ha portato maggiore chiarezza nella mente dei liceali, che dovranno affrontare a breve una così importante scelta. Un ringraziamento al preside Rosati che ha concesso l'autorizzazione per l'incontro ed ai ragazzi che si sono prestati: Marco Belardinelli, Silvia Belardinelli, Giovanni Broglia, Savannah Cellocco e Giacomo Staffolani.

"L'università è un investimento su sé stessi. E, insieme alla scuola pubblica, resta l'ultimo grande frullatore sociale, capace di mescolare redditi, censo e geografia. Se si ferma, siamo spacciati..." B. Severgnini.

Allegra Pierdominici (5^ liceo classico)

Condividi su FacebookCondividi su Google PlusCondividi su TwitterCondividi su LinkedIn

aula magna 2Si è svolto mercoledì 21 febbraio, presso l'aula magna del Polo Scolastico, il primo appuntamento del ciclo di concerti dedicato alle Sonate per pianoforte di Ludwig van Beethoven dal titolo: "Marche in Vita: lo spettacolo dal vivo per la rinascita dal sisma". Protagonisti del primo concerto sono stati i giovani pianisti Elena Baldoni e Lorenzo Felicioni, rispettivamente impegnati nella Sonata n. 23 op. 57 "Appassionata" e nella Sonata op. 27 op. 90 del grande compositore tedesco. 
Il progetto, organizzato dalle associazioni Appassionata e Sferisterio di Macerata, farà tappa anche a Corridonia (24 febbraio), Loro Piceno (10 marzo), San Ginesio (11 marzo), Gualdo (17 marzo) e Sarnano (24 marzo). In allegato il manifesto della rassegna musicale.

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (Marche In Vita_Cartolina.pdf)Marche In Vita_Cartolina.pdf6001 kB
Condividi su FacebookCondividi su Google PlusCondividi su TwitterCondividi su LinkedIn

BorriDare il giusto valore ai documenti storici, è stato questo il fine della terza conferenza dei "Giovedì Culturali", incentrata stavolta sulla ricerca della verità in ambito storico, tenutasi lo scorso 15 febbraio nell’aula magna dei Licei di Camerino. L’ospite era il prof. Giammario Borri, che insegna diplomatica e paleografia presso l’università di Macerata. Due discipline che si occupano dello studio della scrittura nelle sue manifestazioni attraverso documenti del passato, specialmente di stampo medievale. Perché dedicarsi ad una simile attività, che occupa gran parte del tempo in chi la pratica (soprattutto se i documenti sono in lingua latina)? La scrittura è il più importante mezzo di comunicazione che l’uomo ha avuto fino ai giorni nostri ed, al contrario di quello che si può pensare, la sua invenzione è recentissima dato che la prima forma di scrittura risale a 3000 anni fa rispetto ai 12 milioni dalla comparsa dell’uomo sulla terra. Il docente ha voluto sottolineare questo aspetto mostrando, anche, diverse riproduzioni di pergamene e libri ai vari ragazzi presenti nell’aula magna.

Condividi su FacebookCondividi su Google PlusCondividi su TwitterCondividi su LinkedIn