Contenuto principale

Messaggio di avviso

1 1

Come annunciato con il comunicato stampa del 18 gennaio scorso, il MIUR ha fornito ulteriori indicazioni riguardo alle simulazioni delle prove scritte dell'Esame di Stato, che si svolgeranno nelle seguenti date:

- 1^ prova scritta: martedì 19 febbraio e martedì 26 marzo 2019.
- 2^ prova scritta: giovedì 28 febbraio e martedì 2 aprile 2019.

In allegato la nota ministeriale (prot. 2472 del 08.02.2019).

Camerino, 12 Febbraio 2019

Il Dirigente Scolastico
prof. Francesco Rosati

Condividi su FacebookCondividi su TwitterCondividi su LinkedIn
Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (m_pi.AOODGOSV.REGISTRO UFFICIALE(U).0002472.08-02-2019.pdf)m_pi.AOODGOSV.REGISTRO UFFICIALE(U).0002472.08-02-2019.pdf192 kB

rocchetta 2Proseguono ai Licei di Camerino le attività del modulo di scienze, inserite nel progetto eurpeo "Competenze di base". Dopo una serie di esperimenti effettuati nei laboratori della scuola e dell'Università di Camerino, volti ad indagare lo stato di salute dei corsi d'acqua del territorio, i docenti di scienze hanno organizzato una visita guidata presso lo stabilimento dell'acqua minerale Rocchetta a Gualdo Tadino.
Si è trattato di un viaggio molto interessante nell'universo delle acque minerali, un settore che vede impegnati molti operatori tra cui analisti chimici e biologici.

Condividi su FacebookCondividi su TwitterCondividi su LinkedIn

SID 2019Si è celebrata il 5 febbraio scorso anche ai Licei di Camerino la Giornata mondiale per la sicurezza online, istituita e promossa dalla Commissione Europea. Organizzata dai docenti di “Diritto ed Economia”, Fabio Fontana e Alessia Rondelli, per le classi prime liceali, la giornata (“Safer Internet Day”) è stata impostata in modo dinamico, strutturandosi in due momenti dal diverso taglio. La prima parte si è concentrata sull'informazione ("informare per conoscere") circa i rischi che si corrono utilizzando in modo non responsabile la rete internet, soffermandosi sui fenomeni più attuali quali il cyberbullismo, l'adescamento online, la pedopornografia online. Nella seconda parte, invece, sono stati proiettati nell’aula magna del polo scolastico alcuni filmati presenti sulla piattaforma “Generazioni Connesse”, al fine di stimolare la riflessione dei ragazzi su questi temi in modo più diretto ed accattivante. Infatti, a seguire, è stato dato spazio al dialogo ed al confronto delle diverse opinioni cercando di 'vincere' i luoghi comuni e la superficialità di giudizio che spesso prendono il sopravvento in tali ambiti. Infine, si è deciso di dedicare il momento conclusivo alla visione di un video molto toccante dedicato alla drammatica storia di Carolina Picchio (uno dei casi simbolo di cyberbullismo in Italia finito in tragedia che ha richiamato l'attenzione delle istituzioni poi manifestata nella legge n. 71/2017). In questo si è cercato di presentare le tematiche da diverse prospettive (dalla più 'leggera' alla più drammatica) in modo da poter lasciare ai ragazzi degli spunti di riflessione e rielaborazione personale più profondi.

In allegato: le Linee Guida ministeriali per l’uso positivo delle tecnologie digitali e la prevenzione dei rischi nelle scuole, il saluto del Ministro per la Famiglia e le Disabilità Lorenzo Fontana in occasione del SID2019 e i risultati di una ricerca a cura di “Generazioni Connesse” su “Adolescenti nell’universo digitale”.

Condividi su FacebookCondividi su TwitterCondividi su LinkedIn
Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (Linee Guida.pptx)Linee Guida.pptx100 kB
Scarica questo file (Saluto Min. Fontana SID2019.pdf)Saluto Min. Fontana SID2019.pdf303 kB
Scarica questo file (sid_2019.png)sid_2019.png448 kB

primi classificati torneo volley

Anche quest’anno si è svolta negli impianti sportivi del CUS la prima fase dei Campionati Studenteschi di pallavolo, che ha visto come validi protagonisti gli alunni dei Licei Costanza Varano, dell’Istituto Tecnico Antinori e dell’Istituto Filelfo di Tolentino. Martedì 29 gennaio, l’allenatore Diego Amici ha portato alla vittoria la squadra maschile, capitanata da Lorenzo Plesca. Entrambe le partite giocate si sono risolte con una vittoria schiacciante per i nostri ragazzi, che sono passati alla seconda fase. Altrettanto bene per la squadra femminile, allenata da Alice Calisti e capitanata da Beatrice Spitoni, che ha vinto a sua volta due partite 2-0. Tuttavia, un ricorso della squadra dell’Antinori ha posticipato l’idoneità per il passaggio alla seconda fase e sta tenendo le ragazze con il fiato sospeso.

Tra le altre attività sportive organizzate nella scuola, giovedì 24 gennaio si è tenuto il torneo di pallavolo fra le classi del Liceo Scientifico, nella palestra del Polo Scolastico provinciale. Otto squadre si sono fronteggiate durante tutto l’arco della mattinata, risultando vincitrice la squadra mista delle due classi prime. In palio una coppa e un pandoro...

Infine, a conclusione di una settimana all’insegna del volley, il 31 gennaio più di cento studenti dei Licei di Camerino hanno partecipato, all’Eurosuole Forum di Civitanova, all’incontro di Champions League tra Cucine Lube e i cechi del Karlovarsko. Schiacciante il risultato a favore dei marchigiani, un netto 3-0, quarto consecutivo nel girone che consente alla Lube di conquistare matematicamente il primo posto con due turni di anticipo. Un sincero  ringraziamento alla società Lube Volley di Civitanova, che ha consentito ai nostri studenti di partecipare gratuitamente all'incontro.

Ludovica Costanza Janata
5^A Liceo Scientifico

Nella foto: la squadra vincitrice del torneo di volley del Liceo Scientifico

Condividi su FacebookCondividi su TwitterCondividi su LinkedIn

Palazzo Ducale
È da pochi giorni avviato ai Licei di Camerino il progetto “Educazione al patrimonio culturale, artistico e paesaggistico”, finanziato con i fondi europei PON 2014/2020. L’ambizioso progetto, di cui è capofila l’Istituto Costanza Varano, prevede il coinvolgimento di diverse scuole della regione e dell’Università di Camerino. Articolato in 23 moduli, che si svolgeranno nelle diverse scuole della rete, il progetto punta a far conoscere l’immenso patrimonio di cui è ricco il nostro territorio, attraverso un approfondito studio di tipo storico e scientifico, finalizzato sia alla formazione di una cultura identitaria fra i giovani, sia alla ricerca ed implementazione di modalità e strategie per una sua adeguata promozione, anche in chiave turistica. Il primo modulo in programma si intitola “Alla scoperta del Palazzo Ducale di Camerino”, durerà circa tre mesi, da gennaio a marzo, ed è rivolto agli studenti che frequentano i diversi indirizzi del liceo camerte. Si tratta di un vero e proprio viaggio alla scoperta del passato di Camerino e del monumento simbolo della Signoria da Varano: partendo dall’analisi delle diverse fonti storiche, gli studenti, accompagnati dai docenti Enzo Fusari e Stefano Savi e dalla tutor Angela Amici, avranno occasione di riscoprire in primo luogo la storia della “Città d’oro” (così chiamata da uno dei suoi cittadini più illustri, il poeta e scrittore Ugo Betti), sin dalle origini preromane e romane, fino all’affermazione della Signoria che, per circa tre secoli, guiderà e segnerà il destino di Camerino.

Condividi su FacebookCondividi su TwitterCondividi su LinkedIn

reading fun

“A reader lives a thousand lives before he dies . . . The man who never reads lives only one.” George R.R. Martin

Do you remember that tiny bookshelf next to the vending machines? No? Well, actually very few people do. Inside it there was plenty of books in English waiting only to be read.
For this reason, a bunch of students of the fourth year of the ‘Liceo Scientifico’, on request of their English teacher Mr. Germondani, decided to spend one afternoon at school, take them away from there and place them in a bigger bookshelf behind the janitors’ desk. The books have also been divided according to their language level, making it easier for the readers to find the right level for them.
This repositioning was made to help students that want to approach the English language in a deeper way, allowing them to improve their comprehension skills and their vocabulary. Sure enough reading in English is definitely useful, not only for the above reasons, but also because it pushes to research and study which provide the necessary abilities to recognize and avoid scams either on the web or in real life, an extremely important thing especially in this period.

Summing up, this little but useful project is available from now. Everyone can take and read a book and, if they want, leave one (obviously in English!) that they particularly liked to be read by others. If you are interested, the only thing you have to do is going to the bottom of the hallway towards the ‘Scientifico’ side, open the bookcase and, thanks to the signs, find the perfect book with the right level for you!
If you think that one book is too easy or too difficult for the category in which it is now, take a piece of paper, write the title of the book and where, in your opinion, it should be placed. In this way you will help the other students, because reading is FUN and should be shared!

Classe IV A, Liceo Scientifico

Here below a short photogallery of the project.

 

Condividi su FacebookCondividi su TwitterCondividi su LinkedIn

1940Piccole grandi storie di musica, amori e talenti sullo sfondo dell’ultima guerra sono stati gli ingredienti dello spettacolo a cui sabato 2 febbraio hanno assistito in anteprima gli alunni delle classi seconde e terze di tutti gli indirizzi dei Licei presso il Centro culturale Benedetto XIII: con il musical “1940” il Gruppo Teatro in Bilico di Camerino ha così inaugurato la rassegna “La città in scena”, contenuta nel cartellone della nuova Stagione teatrale, organizzata dal Comune di Camerino e dall’Amat. Lo spettacolo, scritto e diretto da Giulia Giontella con le coreografie realizzate in collaborazione con Emy Morelli e Rossella Campolungo, mette in scena i ricordi di Mario, la cui vita si è snodata tra esperienze felici e dolorose vissute durante il periodo della Seconda Guerra mondiale. I protagonisti, personaggi del quotidiano animati da coraggio e ideali, da convinzioni e scelte di opportunità, rivivono sul palco anche attraverso quelle musiche che costituiscono un prezioso patrimonio culturale dell’epoca.  In un contesto storico drammatico, la resistenza e l’amore per la vita, che consentono ai personaggi di vivere nonostante tutto, superano i confini temporali, si trasformano in valori universali e in un messaggio di speranza per le nuove generazioni.

Condividi su FacebookCondividi su TwitterCondividi su LinkedIn

esule fiobe

Il 10 febbraio si celebra in tutta Italia la giornata del ricordo in memoria delle foibe e dell’esodo giuliano-dalmata del 1945. Pur se istituita di recente questa data è ormai entrata nel calendario delle celebrazioni annuali e fortemente sollecitata dal Miur. Anche quest’anno le classi quinte dei Licei di Camerino celebrano l’evento con una Conferenza, tenuta dal dott. Piloni Emanuele, studioso delle vicende in questione, nonché discendente di esuli istriani, per diffondere la conoscenza di questi tragici eventi e valorizzare il patrimonio culturale-storico-di Fiume e delle coste dalmate. Insieme al dottor Piloni sarà presente Luciano Hinna, esule di Zara, che parlerà della storia della sua famiglia e leggerà alcune pagine del diario che scrisse sua madre a Zara durante la guerra. Attraverso l’approfondimento della storia italiana ed europea nell’area Adriatico orientale si promuove l’educazione alla cittadinanza attiva finalità fondamentale per una formazione integrale e civile.

Condividi su FacebookCondividi su TwitterCondividi su LinkedIn

GradozzISabato 26 gennaio si è svolto l'ultimo appuntamento del ciclo “Incontri con l'Autore”, organizzato dalle docenti di lettere dei Licei di Camerino. Ospite presso l’aula magna del polo scolastico l’avvocato e scrittore Francesco Gradozzi, autore del thriller "Il Penalista", pubblicato nel 2015 dalla casa editrice Fanucci. L’opera ha avuto un successo nazionale salendo in vetta alle classifiche di vendita ed è stata definita dalla critica il primo legal thriller italiano, in quanto le vicende si svolgono nell'ambiente forense maceratese che improvvisamente si trova alle prese con un intrigo internazionale. L'autore ha spiegato che scrivere significa impegnare la mente in qualcosa di coinvolgente, ma strutturare un’opera valida non è facile. Scrivere bene è sempre il frutto di apprezzabili capacità di lettura, di documentazione e di autocritica. Addirittura, le case editrici attuali sostengono l'autore anche attraverso la figura dell'editor, un esperto di letteratura che ha il compito di rivedere criticamente le bozze dell'opera da pubblicare. Molte sono state le domande poste dagli alunni, non solo sugli episodi ed i personaggi del thriller, ma volte anche a capire le caratteristiche dell'ambiente forense, le possibilità di inserimento in esso, il metodo e lo spirito con cui avviarsi alle professioni legali. Dal dibattito è emerso che oggi gli studi giuridici sono imprescindibili per comprendere tutti i risvolti della società civile e che la collettività ha bisogno di professionisti ben preparati. In conclusione, l'educazione alla legalità deve iniziare dai banchi di scuola e lo studio della Costituzione è sostanziale. Gli studenti hanno partecipato con interesse all'incontro, condotto con notevole competenza dall'avv. Francesco Rapaccioni che ha collaborato attivamente alla realizzazione dell’intero ciclo di incontri. Gli insegnanti e gli allievi ringraziano il Preside, prof. Francesco Rosati, che ha permesso la realizzazione del progetto "Incontri con l’Autore", che globalmente ha voluto proporre opere dell'editoria contemporanea come stimolo alla lettura e come completamento delle nozioni acquisite attraverso i curricula scolastici tradizionali.

Prof.ssa Maria Pierandrei
Docente di lettere al Liceo Scientifico di Camerino

Condividi su FacebookCondividi su TwitterCondividi su LinkedIn

GradozzISabato 26 gennaio, preso l’Aula Magna dei Licei, abbiamo il piacere di ospitare Francesco Gradozzi, avvocato cassazionista che vive e lavora a Macerata, che ha esordito come scrittore con il romanzo: “Il mandato”.
Questo evento, inserito nella rassegna “Incontri con l’Autore”, che ha riscosso notevole successo ed interesse da parte degli studenti coinvolti, è l’ultimo degli appuntamenti di questo riuscitissimo progetto.
L’Autore presenterà il suo romanzo “Il penalista”, di genere thriller politico, dove si racconta di un certo avvocato civilista che si finge avvocato penalista; così inesperto nel settore, il personaggio affronta il suo primo processo penale, intrappolato dalle sue stesse menzogne.
L’Autore inviterà i giovani al dialogo e alla discussione.
Buon ascolto e buona partecipazione!

Condividi su FacebookCondividi su TwitterCondividi su LinkedIn