Contenuto principale

Messaggio di avviso

museo arch. Bozen

Il 10 e 11 novembre, grazie al progetto “antropologia in campo”, le classi quarte del liceo delle scienze umane hanno visitato Bolzano, per approfondire i loro studi sull’antica mummia Ötzi. Dopo aver ammirato la città, gli alunni si sono recati al museo archeologico dell’Alto Adige, per osservare dal vivo Ötzi. Tale reperto archeologico è stato ritrovato per caso, presso il confine tra Italia e Austria da due turisti. Ötzi è divenuto famoso per la perfetta conservazione del suo corpo, insieme ai suoi indumenti e il suo equipaggiamento, grazie alle condizioni climatiche ottimali presenti nel ghiacciaio in cui è stato ritrovato. Perciò l’edificio è stato disposto di una cella frigorifera, apposita per il corpo, per mantenerlo intatto. La breve gita è stata un’esperienza formativa per gli studenti, per completare i loro studi antropologici.      Ariana Dzananovic e Maisie Silvestri

Condividi su FacebookCondividi su Google PlusCondividi su TwitterCondividi su LinkedIn