Contenuto principale

Messaggio di avviso

museo arch. Bozen

Il 10 e 11 novembre, grazie al progetto “antropologia in campo”, le classi quarte del liceo delle scienze umane hanno visitato Bolzano, per approfondire i loro studi sull’antica mummia Ötzi. Dopo aver ammirato la città, gli alunni si sono recati al museo archeologico dell’Alto Adige, per osservare dal vivo Ötzi. Tale reperto archeologico è stato ritrovato per caso, presso il confine tra Italia e Austria da due turisti. Ötzi è divenuto famoso per la perfetta conservazione del suo corpo, insieme ai suoi indumenti e il suo equipaggiamento, grazie alle condizioni climatiche ottimali presenti nel ghiacciaio in cui è stato ritrovato. Perciò l’edificio è stato disposto di una cella frigorifera, apposita per il corpo, per mantenerlo intatto. La breve gita è stata un’esperienza formativa per gli studenti, per completare i loro studi antropologici.      Ariana Dzananovic e Maisie Silvestri

Condividi su FacebookCondividi su Google PlusCondividi su TwitterCondividi su LinkedIn

circoEra il 1768 quando Philip Astley, sergente maggiore del 15° battaglione dei Light Dragoons, armigeri a cavallo, fonda il Circo moderno.  Lasciato l’esercito Astley inizia a tenere a Londra degli spettacoli equestri all’aperto in uno spazio di forma ellittica: la sua Astley’s Riding school, ottenuti larghi consensi, si trasforma ben presto in una arena coperta rinominata Astley’s Royal Amphitheatre of Arts.
Gli studenti delle classi 1^A e 1^B del Liceo delle Scienze Umane hanno partecipato al Concorso bandito dal circolo Acli Toniolo di Camerino, che ha ritenuto doveroso proporre agli studenti una riflessione sul 250esimo anniversario della fondazione del Circo moderno.
Lo scorso 9 febbraio presso la sede del Comune si è svolta la premiazione degli elaborati prodotti dagli alunni: il Prof. Dino Jajani, presidente del circolo Acli, alla presenza dell’assessore Antonella Nalli, ha premiato le studentesse Lucia Carloni, Sara Turchetti, Rebecca Antonelli della classe 1^A, Flavia Fanelli, Margherita Crocenzi, Michelle Bisonni della classe 1^B, donando loro importanti pubblicazioni inerenti la storia di Camerino. 

Condividi su FacebookCondividi su Google PlusCondividi su TwitterCondividi su LinkedIn