Contenuto principale

Messaggio di avviso

fisica quantisticaLunedì 23 aprile, il prof. David Vitali, docente di Fisica Quantistica presso l’Università di Camerino e direttore della Scuola di Scienze e Tecnologia, nell’ambito del progetto “I viaggi della conoscenza” di Unicam, ha tenuto agli studenti liceali delle classi quinte Scientifico e Sportivo una lezione su “Quanti, luce e materia, un percorso nella fisica quantistica dalle origini ad oggi”. 

Condividi su FacebookCondividi su Google PlusCondividi su TwitterCondividi su LinkedIn

Giochi Chimica 2018 MinnozziAnche quest’anno il nostro Liceo ha partecipato a due prestigiose competizioni regionali di ambito scientifico: le Olimpiadi delle Scienze Naturali e i Giochi della Chimica. 
Alle Olimpiadi delle Scienze Naturali hanno partecipato 6 alunni delle classi quarte del Liceo Scientifico. La gara si è svolta presso il Liceo “Medi” di Senigallia, con più di 100 alunni provenienti da tutte le Marche. L’alunno Riccardo Minnozzi si è classificato al 13° posto, a poca distanza dal primo classificato; anche gli altri alunni hanno raggiunto buoni piazzamenti. 
Pei Giochi della Chimica, la cui fase regionale si è tenuta presso la facoltà di Ingegneria dell’Università Politecnica delle Marche, la squadra dei liceali camerti era formata da 20 alunni, delle classi quarte e quinte Scientifico. Anche in questo caso i ragazzi si sono particolarmente distinti riportando buoni piazzamenti, portando in alto il nome della scuola in ambito regionale.
In particolare, Riccardo Minnozzi è stato premiato come miglior alunno della nostra scuola, risultando 17° su un totale di 184 partecipanti. I buoni risultati ottenuti sono stati costruiti con impegno e serietà, facendo diversi rientri pomeridiani di allenamento, malgrado i non pochi impegni scolastici. Un caloroso grazie agli alunni che hanno partecipato ed alla prof.ssa Rosanna Bentivoglia che li ha così ben preparati.

Condividi su FacebookCondividi su Google PlusCondividi su TwitterCondividi su LinkedIn

giochi matematiciPubblichiamo, in allegato, la classifica definitiva della semifinale dei Campionati Internazionali di Giochi Matematici dell’Università Bocconi, svoltisi sabato 17 marzo presso i Licei “Costanza Varano” e il Dipartimento di Matematica dell’Università di Camerino. 

Vi ringraziamo per aver preso parte ai Giochi e di aver scelto di passare con noi un sabato pomeriggio diverso!

I referenti dei Giochi Matematici
Prof.ssa Ida Sbriccoli, Vice Preside Licei Camerino
Prof. Sandro Frigio, Docente di matematica Unicam

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (classifica_definitiva_Giochi_Matematica2018.xls)classifica_definitiva_Giochi_Matematica2018.xls139 kB
Condividi su FacebookCondividi su Google PlusCondividi su TwitterCondividi su LinkedIn

giochi matematiciPubblichiamo, in allegato, la classifica provvisoria della semifinale dei Campionati Internazionali di Giochi Matematici dell’Università Bocconi, svoltisi sabato 17 marzo presso i Licei “Costanza Varano” e il Dipartimento di Matematica dell’Università di Camerino. Segnaliamo che la classifica è provvisoria; spetterà all’Università Bocconi produrre la classifica definitiva, che sarà pubblicata la prossima settimana sul sito dell’Istituto. La lista dei partecipanti alla finale nazionale, che si terrà a Milano il 12 maggio alla Bocconi, verrà invece stilata entro il prossimo mese.
Vi ringraziamo per aver preso parte ai Giochi e di aver scelto di passare con noi un sabato pomeriggio diverso!
I referenti dei Giochi Matematici
Prof.ssa Ida Sbriccoli, Vice Preside Licei Camerino
Prof. Sandro Frigio, Docente di matematica Unicam

Nota bene: alcune date di nascita sono errate (caselle in giallo); preghiamo gli interessati di controllare e di inviarci quelle corrette.

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (classifica provvisoria Giochi della Matematica_2018.xls)classifica provvisoria Giochi della Matematica_2018.xls53 kB
Condividi su FacebookCondividi su Google PlusCondividi su TwitterCondividi su LinkedIn

PLSDurante l’intera giornata di martedì 13 febbraio le classi quarte dei Licei Classico e Scientifico hanno partecipato ad una delle iniziative promosse dal Dipartimento di Chimica dell’Università di Camerino: il “Piano Lauree Scientifiche”. Il progetto ha permesso ai ragazzi di svolgere non solo delle attività di laboratorio molto formative per il loro percorso di studi e inerenti al loro programma scolastico, ma anche di potersi avvicinare ad un percorso universitario in ambito scientifico, avendo avuto l’opportunità di provare in prima persona alcune delle attività  svolte quotidianamente dagli studenti dell’università e durante le quali i ragazzi del Liceo sono stati affiancati da importanti ricercatori del Dipartimento di Chimica di Unicam. Gli studenti, entusiasti di questa esperienza, ringraziano la scuola, il Preside, la prof.ssa Bentivoglia referente del progetto e l’Università di Camerino per l’opportunità ricevuta.

Condividi su FacebookCondividi su Google PlusCondividi su TwitterCondividi su LinkedIn

PLSNell’ambito del Progetto Piano Lauree Scientifiche (PLS), al quale da diversi anni i nostri Licei aderiscono, martedì 13 Febbraio le classi quarte dei Licei Classico e Scientifico saranno coinvolte per un’intera giornata in attività di laboratorio presso il Dipartimento di Chimica dell’Università degli Studi di Camerino. Il PLS è un insieme di iniziative intraprese a livello nazionale per contrastare il calo delle vocazioni scientifiche registrato nel nostro Paese, a partire dagli inizi degli anni ’90, nelle “scienze dure”: chimica, fisica, matematica e scienza dei materiali. Il progetto, volto a incrementare le iscrizioni attraverso la promozione della cultura scientifica in Italia, è stato voluto dalla Conferenza dei Presidi delle Facoltà di Scienze e Tecnologie, in collaborazione con il MIUR e Confindustria. Coordinato per i Licei dalla prof.ssa Bentivoglia, il PLS Chimica riguarda vari tipi di attività: la fase regionale dei Giochi della Chimica, approfondimenti sulla Tavola Periodica degli Elementi e diverse attività laboratoriali riguardanti le reazioni chimiche. 
Risulta dunque particolarmente stimolante per i nostri studenti partecipare a questa iniziativa, che si avvale della preziosa collaborazione del Dipartimento di Chimica di Unicam, composto da ricercatori che vantano numerose ed importanti pubblicazioni in campo scientifico, oltre ad organizzare annualmente la prestigiosa International School of Organometallic Chemistry.

Condividi su FacebookCondividi su Google PlusCondividi su TwitterCondividi su LinkedIn

onde gravitazionali

Buchi neri, supernovae, pulsar… di questo ed altro si è discusso il 24 gennaio nell’Aula magna del nostro istituto, durante l’intervento del prof. Fabio Marchesoni, dal titolo “Onda su onda”. Scienziato di fama internazionale e responsabile della sezione di Fisica di Unicam, il professor Marchesoni ha partecipato a quella che è stata definita la “scoperta del secolo”, ovvero la rilevazione delle onde gravitazionali, occupandosi dell’antenna di Virgo, l’interferometro situato nella località toscana di Cascina. Ne ha parlato di fronte alle classi quinte dei Licei di Camerino, un pubblico eterogeneo per formazione, ma catturato e incuriosito dall’argomento, proposto attraverso slide e video. Un incontro finalizzato a sensibilizzare i ragazzi ad una nuova visione dell’universo.
L’interferometro italiano, che, come ci racconta il nostro ospite, comprende bracci di ben 3 km, deve il suo nome all’ammasso della Vergine, un cluster nel quale si stima la presenza di numerosissimi sistemi binari di stelle di neutroni o buchi neri. Si tratta di uno strumento ottico in grado di rilevare piccolissime, ma pur sempre significative interferenze nel cammino di fasci luminosi, generate dal passaggio di onde gravitazionali. In collaborazione con Ligo, l’interferometro americano, il nuovo obiettivo di Virgo è quello di individuare sempre più segnali dall’universo, come è avvenuto il 14 agosto 2017, data in cui sono state analizzate per la prima volta onde gravitazionali originate dalla collisione di due buchi neri a 1,8 miliardi di anni luce dal nostro pianeta. Un risultato notevole, capace di dare il via al dibattito sull’origine del Sistema solare e sulla definitiva comprensione della misteriosa materia oscura.
Nuove teorie, ma soprattutto, nuove domande si stanno facendo largo nel mondo della scienza, di cui, per una mattina, i Licei di Camerino hanno fatto parte.

Ludovica Costanza Janata

Condividi su FacebookCondividi su Google PlusCondividi su TwitterCondividi su LinkedIn

Il piano di studi del Liceo Scientifico si caratterizza per la sua completezza, così equilibrato tra cultura scientifica e tradizione umanistica. Materie caratterizzanti sono le scienze matematiche, fisiche e naturali, che consentono di sviluppare le competenze necessarie per seguire lo sviluppo della ricerca scientifica e tecnologica, ma altrettanta importanza rivestono le discipline umanistiche, compreso lo studio del latino.
Da diversi anni il Liceo Scientifico di Camerino affianca alle attività didattiche curricolari alcuni interessanti progetti, che mirano all’approfondimento e arricchimento dei contenuti scientifici, soprattutto in una dimensione laboratoriale; tra questi, l’organizzazione dei Giochi Internazionali della Matematica, in collaborazione con l’Università Bocconi di Milano, e la partecipazione alle maggiori competizioni nazionali quali Matematica senza frontiere, i Giochi della Chimica, le Olimpiadi delle Scienze Naturali. Un’altra iniziativa di spessore, realizzata insieme ad Unicam, è il Progetto nazionale Lauree Scientifiche (PLS), grazie al quale vengono realizzati, ad esempio, corsi sui numeri e la crittografia. Anche la chimica è spesso oggetto di approfondimento per i liceali camerti, sia con degli elementi di ecologia, sia con la frequentazione di laboratori presso Unicam, per effettuare esperimenti quali la sintesi di un importante farmaco: l’aspirina. Un’altra importante collaborazione fra Liceo e Unicam è l’istituzione del c.d. Liceo Matematico, un percorso facoltativo per gli alunni del liceo scientifico, in via di perfezionamento fra scuola e ateneo, che ha la finalità di accrescere e approfondire le conoscenze della Matematica e delle sue applicazioni, e anche di favorire, appunto, collegamenti tra la cultura scientifica e la cultura umanistica, nell’ottica di una formazione completa e omogenea.  Anche la fisica ha il suo spazio di approfondimento curricolare nel liceo camerte, grazie ai frequenti contatti con la Scuola di Fisica di Unicam, che di recente ha prodotto un prezioso incontro con il prof. Marchesoni sulle onde gravitazionali, o alla tradizionale visita guidata al CERN di Ginevra, il più grande laboratorio al mondo di fisica delle particelle.Tanti altri progetti sono inoltre a disposizione dei ragazzi del liceo scientifico, dai corsi in preparazione della certificazione informatica IC3, ai progetti di approfondimento delle lingue straniere. Giova ricordare, a questo proposito, che gli alunni del liceo scientifico sono fra quelli che conseguono il più alto livello di competenze linguistiche certificate (fino al C1 in inglese). Oltre al CERN, altre importanti visite culturali caratterizzano poi da qualche anno l’indirizzo scientifico: presso il museo della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano e il Museo Galileo Galilei di Firenze, o la partecipazione alla Festa di Scienza e Filosofia di Foligno.
Ma, quello che inorgoglisce di più l’istituzione camerte, sono i risultati conseguiti dagli studenti nelle prove INVALSI (svolte al 2° anno) e quelli raggiunti dagli ex studenti dopo il primo anno di università. Nel primo caso si è registrato, anche nel 2017, un ottimo andamento degli studenti dello scientifico, con risultati in italiano e matematica superiori rispetto ai riferimenti nazionali e regionali. Riguardo invece ai cosiddetti “risultati a distanza”, vale la pena evidenziare il risultato dell’indagine “Eduscopio” condotta dalla Fondazione Agnelli. Com’è noto, l’idea di fondo del progetto eduscopio.it è proprio quella di valutare gli esiti successivi della formazione secondaria, per trarne delle indicazioni di qualità sull’offerta formativa delle scuole da cui gli studenti provengono. Ebbene, il Liceo Scientifico di Camerino risulta essere il migliore nel diametro di 30 Km, la distanza presa in esame dall’indagine, e dunque superiore ai vicini Licei di Fabriano e Tolentino. Allargando la ricerca su tutta la provincia, il liceo camerte è ancora il primo in graduatoria, superando dunque i licei di Macerata e Civitanova; estendendo infine l’indagine a tutta la Regione, e a quelle confinanti, il Liceo Scientifico di Camerino risulta essere terzo in assoluto, su un totale di più di 100 licei.

Condividi su FacebookCondividi su Google PlusCondividi su TwitterCondividi su LinkedIn

CERN dic. 2017

I Licei di Camerino nel più grande laboratorio al mondo di fisica delle particelle, il CERN di Ginevra.

Condividi su FacebookCondividi su Google PlusCondividi su TwitterCondividi su LinkedIn

Secondo appuntamento con gli incontri organizzati da Unicam nell'ambito del Piano Lauree Scientifiche, in occasione del lancio del Liceo Matematico. Mercoledì 15 Novembre, alle ore 16 presso il polo "Giachetta" di Unicam, il prof. Maroscia ha parlato del fascino nascosto della vecchia tavola pitagorica, suscitando nel numeroso e competente pubblico presente grande curiosità e interesse.

Condividi su FacebookCondividi su Google PlusCondividi su TwitterCondividi su LinkedIn

Mercoledì 25 Ottobre, alle ore 16 presso il Polo Matematico “Giovanni Giachetta” di Unicam (in via Madonna delle Carceri n°9, Aula A), il prof. Carlo Toffalori terrà il primo di quattro incontri dedicati alla presentazione del Liceo Matematico.
Il Docente dell’Università di Camerino affronterà il legame tra matematica e letteratura, prendendo ad esempio il matematico tedesco David Hilbert, Iniziatore del concetto della metateoria, e il grande drammaturgo, scrittore e poeta siciliano Luigi Pirandello. Negli altri incontri verrà posto l’accento su matematica e musica (il 28 Novembre con il prof. Stefano Isola) e matematica e arte (il 13 Dicembre con la prof.ssa Silvia Benvenuti).
Il 15 Novembre avverrà invece la presentazione ufficiale del Liceo Matematico con il prof. Paolo Maroscia. Il Liceo Matematico non è un nuovo indirizzo di studi di scuola superiore, ma un'opportunità formativa rivolta agli studenti che vogliono approfondire, con un pacchetto di ore aggiuntive, le conoscenze della matematica e delle sue applicazioni, anche attraverso i numerosi collegamenti tra cultura scientifica e cultura umanistica.
In allegato la locandina degli incontri organizzati da Unicam, Mathesis e Matematita (il Centro interuniversitario di ricerca per la comunicazione e l’apprendimento informale della matematica).

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (Liceo Matematico UNICAM_2017.pdf)Liceo Matematico UNICAM_2017.pdf406 kB
Condividi su FacebookCondividi su Google PlusCondividi su TwitterCondividi su LinkedIn

iicei medi senigallia e varano camerino
Il 19 ottobre scorso si è svolta la prima fase del gemellaggio con il Liceo “E. Medi” di Senigallia, un connubio nato a seguito degli eventi sismici che hanno colpito la nostra comunità. Il progetto ha coinvolto in particolare la classe 5^B Scientifico di Senigallia con le nostre classi 5^A e 5^B Scientifico, grazie all’amicizia che lega le rispettive docenti di scienze, entrambe laureate presso l’ateneo camerte.
È nata dunque l’idea di far svolgere agli alunni un’attività di approfondimento di Scienze della Terra, coinvolgendo l’Università degli Studi di Camerino e alcuni docenti del corso di laurea in Geologia. La mattina del 19 ottobre i nostri liceali hanno accolto i coetanei di Senigallia e insieme si sono recati presso il Dipartimento di Scienze della Terra per assistere ad una conferenza sull’argomento “Terremoti dell’Appennino”. Al termine, insieme ai docenti di Unicam e dei Licei, è stata effettuata un’escursione nella zona di Colfiorito per una lezione “sul campo”. Di ritorno a Camerino i ragazzi hanno salutato presso il moderno polo scolastico il Preside Francesco Rosati che ha promesso agli studenti di ricambiare la visita a Senigallia, programmata per metà novembre.

Condividi su FacebookCondividi su Google PlusCondividi su TwitterCondividi su LinkedIn