Contenuto principale

Messaggio di avviso

Con la Circolare n. 3050 del 4 ottobre 2018, il Ministero ha fornito le prime indicazioni operative riguardo al nuovo Esame di Stato conclusivo dei percorsi di istruzione secondaria superiore di secondo grado.
Si tratta di una nota che riassume le normativa attualmente vigente, in particolare il decreto legislativo n. 62 del 13 aprile 2017 (attuativo della Legge 107/2015, c.d. "Buona Scuola") che ha apportato significative innovazioni alla struttura e all'organizzazione dell'Esame di Stato del 1° e 2° ciclo.
Nella nota, inoltre, viene richiamato il decreto-legge n. 91 del 25 luglio 2018 (convertito nella Legge n. 108 del 21 settembre 2018), che differisce all'1 settembre 2019 l'entrata in vigore di due requisiti d'accesso all'Esame di Stato, la partecipazione alle prove INVALSI e lo svolgimento delle attività di Alternanza Scuola-Lavoro, stabiliti dall'art. 13, comma 2, lettere b) e c) del d.lgs. 62/2017. Restano tuttavia immutati gli altri requisiti di ammissione all'Esame di Stato, come pure le altre novità introdotte dal Capo III del citato decreto legislativo 62/2017, che vengono sintetizzate nel sito web del Ministero.

Qui sotto il link:
http://www.miur.gov.it/web/guest/-/scuola-la-nuova-maturita-nella-circolare-rivolta-a-scuole-e-studenti

In allegato la circolare del MIUR, le slides illustrative, più due importanti documenti prodotti dal gruppo di lavoro nominato con D.M. n. 499 del 10 luglio 2017 e presieduto dal linguista prof. Luca Serianni, che costituiranno la base per la definizione del quadro di riferimento e delle griglie di valutazione per le due prove scritte.

Condividi su FacebookCondividi su Google PlusCondividi su TwitterCondividi su LinkedIn