Contenuto principale

Messaggio di avviso

In data, 1 febbraio 2019, è stata pubblicata dal MIUR la circolare operativa 4644 relativa ai pensionamenti dal 1 settembre 2019, in attuazione del Decreto legge 4/2019, nella parte riguardante la pensione anticipata con quota 100 e altre disposizioni pensionistiche.

La scadenza per la presentazione delle domande di dimissioni volontarie dal servizio (e l'eventuale richiesta di pensione più part-time per gli istituti che la prevedono) del personale della scuola (docenti/educatori e ATA) e dei dirigenti scolastici è fissata al 28 febbraio 2019. Le funzioni Polis saranno attive dal 4 febbraio fino al 28 febbraio compreso.

Ricordiamo che le domande di dimissioni, salvo specifiche eccezioni, si presentano utilizzando le istanze online.

Soltanto l’istituto de l’Ape sociale comporta l’utilizzo delle dimissioni in formato cartaceo che potrà essere utilizzato anche in data successiva al 28 febbraio 2019, una volta acquisita la certificazione dell’INPS attestante il diritto ad andare in pensione il 1 settembre 2019.

La domanda di dimissioni dal servizio è seguita dalla domanda di pensione che deve essere inviate direttamente all’INPS, esclusivamente attraverso le seguenti modalità:

  1. presentazione della domanda online accedendo al sito dell'INPS, previa registrazione;
  2. presentazione della domanda tramite Contact Center Integrato (n. 803164);
  3. presentazione telematica della domanda attraverso l'assistenza gratuita del Patronato.

Tali modalità saranno le uniche ritenute valide ai fini dell'accesso alla prestazione pensionistica. Si evidenzia che la domanda presentata in forma diversa da quella telematica non sarà procedibile fino a quando il richiedente non provvederà a trasmetterla con le modalità sopra indicate.

Si allega una tabella  riassuntiva dei requisiti necessari per l’accesso alle modalità di pensionamento previste dal Decreto legge 4/2019, a decorrere dal 1 settembre 2019.

requisiti richiesti potranno essere conseguiti entro il 31 dicembre 2019, perché il Decreto fa riferimento alla legislazione vigente per la Scuola.

Il Dirigente Scolastico

Prof. Francesco Rosati

firma autografa sostituita a mezzo stampa

ai sensi dell’art.3c.2 D.lgs n. 39/93